La LibreItaliaConf 2019 in breve

11 maggio 2019, dalle ore 9.00 alle ore 17.30

Sala «Vittorio De Seta», Cantieri culturali alla Zisa, Palermo (PA), Italia

È aperta al pubblico

 

— Programma ufficiale

Sessione mattutina

09:00 – 09:30 Registrazione e accoglienza
09:30 – 09:45 Saluti – Consiglio LibreItalia, autorità
09:45 – 10:15 Il software libero e open source: cos’è e perché riguarda tutti – Giordano Alborghetti, LibreItalia
10:15 – 10:45 L’importanza dei formati standard – Italo Vignoli, Presidente onorario LibreItalia
10:45 – 11:15 Coffee Break
11:15 – 11:45 Open Data: un percorso tra formati, strumenti, giurisprudenza e modalità di pubblicazione
– Andrea Borruso, Mario Grimaldi e Ciro Spataro, OpenDataSicilia
11:45 – 12:15 La nuova versione dell’Internet Health Report di Mozilla – Edoardo Viola, Mozilla Italia
12:15 – 12:45 Stai in forma e sicuro con Ubuntu – Dario Cavedon, Ubuntu-IT

Sessione pomeridiana

14:00 – 14:30 M come Migrazione (a software libero): Comune di Roma – Flavia Marzano, Assessorato «Roma Semplice»
14:30 – 15:00 M come Migrazione: dalla teoria alla pratica – Enio Gemmo, Presidente LibreItalia
15:00 – 15:30 I professionisti e il software libero – Ing. Bruno Lo Torto, Ordine Ingegneri di Palermo
15:30 – 16:00 Coffee Break
16:00 – 16:30 Public Money, Public Code – Marina Latini, CIB software GmbH
16:30 – 17:00 LibreOffice e la sua community – Gabriele Ponzo e Marina Latini, TDF
17:00 – 17:30 Sessione di chiusura e saluti – Consiglio LibreItalia, Free Circle Palermo

Puoi scaricare il flyer della conferenza e la nota sintetica sulla conferenza, per informare e coinvolgere la tua rete all’evento.

 

— Registrazione

La partecipazione alla conferenza è gratuita e aperta al pubblico; tuttavia, per meglio organizzare spazi e attività, sarà necessario
registrarsi sull’apposito modulo .

 

— Venue

Sala De Seta, Cantieri culturali alla Zisa

La sede della conferenza è situata presso la Sala cinematografica «Vittorio De Seta», presso i Cantieri culturali alla Zisa, eccone l’indirizzo:

Sala cinematografica «Vittorio De Seta»
Cantieri culturali alla Zisa
Via Paolo Gili, 4
90134 Palermo (PA)

Qui i collegamenti utilizzabili per Google Maps e OpenStreetMap e le coordinate GPS per qualsiasi ricerca: Lat. 38,11861 – Long. 13,33762.

 

— Raggiungere Palermo

– In auto

Le principali arterie che collegano Palermo al resto della Sicilia sono:

  • A19 Palermo — Catania
  • A20 Palermo — Messina
  • A29 Palermo — Trapani

Delle tre, è utile ricordare che la A20 Palermo — Messina permette anche di accedere alla Sicilia dal continente, tramite un servizio giornaliero di traghetti in partenza da Reggio Calabria.

– In aereo

L’aereo è sicuramente il mezzo più veloce e facile per raggiungere Palermo. L’Aeroporto di Palermo «Giovanni Falcone e Paolo Borsellino»  (codice IATA: PMO), anche detto Punta Raisi, pur trovandosi a circa 35 km ad ovest di Palermo, è ben collegato al centro tramite servizi di taxi, treni e pullman.

– Arrivare a Palermo
Possono essere utilizzati questi servizi per raggiungere il centro di Palermo dall’aeroporto:

  • Servizio taxi, con il costo della singola corsa (Punta Raisi — Palermo centro) di circa 40 €;
  • Servizio pullman, gestito dalla società Prestia e Comandè , con corse ogni 30 minuti della durata di 50 minuti, a circa 6,00 € a corsa;
  • Servizio treno, gestito da Trenitalia , con partenza circa ogni mezz’ora dalla stazione Punta Raisi per la stazione di Palermo Centrale, con percorrenza da 45 minuti a 1 ora, a seconda delle fermate, e del prezzo di circa 5,90 € a corsa.

– In pullman

Raggiungere Palermo in pullman è sicuramente possibile, anche se non è il metodo più rapido. Linee di autobus collegano Palermo a qualsiasi città italiana, con tempi di percorrenza sicuramente più lunghi.

– In treno

La stazione di Palermo Centrale è collegata al resto della rete ferroviaria nazionale, con partenze giornaliere e corse rapide. Per maggiori informazioni, consigliamo di raggiungere il sito di Trenitalia e verificare gli orari e le tariffe dalla stazione più vicina.

– In traghetto

I principali porti italiani da cui è possibile partire, con una nave per trasporto persone o veicoli, per Palermo sono Cagliari (percorrenza: 13 ore circa), Civitavecchia/Roma (12 ore), Genova (20 ore), Livorno (19 ore), Napoli (10 ore) e Salerno (9 ore e 30 minuti). Vi consigliamo di consultare i siti web delle compagnie di navigazione che organizzano tali viaggi, in particolare:

– Muoversi in città

Il trasporto interno nella città di Palermo è assicurato da tre linee metropolitane servite da Trenitalia . È consigliabile consultare l’orario delle linee tramite il sito ufficiale di Trenitalia; le tre linee sono:

  • Linea A: Stazione Centrale — Punta Raisi
  • Linea B: Stazione Notarbartolo — Giachery
  • Linea C: Stazione Centrale — Bagheria — Altavilla Milicia

Il biglietto di corsa singola, del costo di 1,50 € e della validità di 90 minuti, è acquistabile presso le biglietterie automatiche in tutte le stazioni, nei punti Sisal Pay e Lottomatica e tramite la App di Trenitalia. Ricordiamo che i biglietti cartacei vanno vidimati prima di salire in carrozza.

Oltre alla metropolitana, l’azienda di trasporti municipale AMAT gestisce linee di autobus e tram in tutta la città. Il biglietto ordinario di corsa singola costa 1,40 € ed è valido per 90 minuti; va convalidato sul primo mezzo del viaggio. È anche possibile acquistare il biglietto a bordo pagando in aggiunta il diritto d’esazione di 0,40 €. Un chiosco di vendita di AMAT è presente alla Stazione centrale, ma ci sono diversi punti vendita e rivendite per i biglietti in tutta Palermo; consigliamo di verificare il punto vendita più vicino al vostro hotel sul sito dell’azienda.

Per orientarsi al meglio con il trasporto locale, consigliamo di utilizzare l’app Google Maps (in cui tutti i mezzi di trasporto locali sono correttamente mappati) oppure l’app Moovit , che su alcune tratte permette anche di avere la percorrenza del mezzo in realtime. Altre applicazioni che potete utilizzare sono OsmAnd e OpenStreetMap .

Se arrivate in città in auto, ricordatevi che è presente una zona a traffico limitato che prevede l’accesso a pagamento. Verificate i vostri accessi alla città confrontandoli con le risorse del sito comunale della mobilità .

 

— Comunicazioni e annunci

Le comunicazioni prima, durante e dopo la conferenza verranno effettuate attraverso il relativo gruppo Telegram dedicato LibreItalia_Conf . La presente pagina sarà poi costantemente aggiornata e arricchita di contenuti, per tenervi al corrente di ogni variazione necessaria.

È inoltre possibile iscriversi all’evento su Facebook .